Badessa Gwendolen de Vaudèmont

Religiosa d’alto rango devota e fedele, si è invaghita in gioventù del Visconte Remigaldo Cathasaigh de Gaillard. Dalla loro segreta relazione nasce una bambina, Gemma, che viene immediatamente sottratta alla madre e affidata alle cure di una famiglia del luogo, i coniugi Cillian e Cynwrig che la crescono come una figlia. Per questa sua gravissima colpa, viene condannata a espiare una lunga pena di privazioni e tormenti fisico-spirituali in totale isolamento. Alla fine della segregazione, tuttavia, ne esce rafforzata nella fede e nel temperamento.